Bando Ri-Genera, assessore Sertori: "Pronti 14,4 milioni di euro per aiutare i Comuni a contenere i costi energetici"

3' di lettura 22/07/2022 - Regione Lombardia ha approvato la graduatoria del bando Ri-Genera e assegnato 14,4 milioni di euro. La misura mira ad aiutare i Comuni nel contenimento dei consumi energetici di edifici pubblici, attraverso l'integrazione di impianti a fonte rinnovabile.

Arrivate 364 domande, ne sono state ammesse al finanziamento 265 di cui 53 già finanziate con il decreto dei giorni scorsi. Per le restanti, Regione sta lavorando per mettere a disposizione ulteriori risorse.

"Registriamo una grande risposta del territorio al bando 'Ri-Genera - afferma Massimo Sertori, assessore regionale a Enti locali, Montagna, Piccoli Comuni e Risorse energetiche che ha promosso l'iniziativa - finalizzato all'erogazione di contributi per interventi sui sistemi per la climatizzazione e gli altri usi energetici degli edifici degli enti locali attraverso l'utilizzo prioritario di fonti rinnovabili. Nel bando erano previsti anche contributi per il finanziamento di interventi integrativi volti a migliorare le prestazioni energetiche dell'involucro edilizio".

"Il nostro obiettivo, con questa misura - sottolinea l'assessore - era quello di favorire, anche nei Comuni, in particolare i piccoli con meno di 5.000 abitanti, la transizione verso le fonti rinnovabili conseguendo nel contempo la contrazione dei consumi energetici e dei costi gestionali".

"Come Regione abbiamo messo a disposizione risorse concrete per la ripartenza e la sostenibilità - prosegue - ponendoci a fianco dei sindaci, dei presidenti di Comunità montante, dei presidenti e dei gestori dei Parchi, degli assessori e degli amministratori locali per consentire la realizzazione di progetti che riguardano la riqualificazione e l'efficientamento del patrimonio pubblico. E che, quindi, inevitabilmente, comporteranno ricadute positive a livello locale".

"Come Assessorato e come Regione - conclude l'assessore Sertori - siamo già al lavoro per reperire le risorse utili a finanziare ulteriori domande ammesse, ma che, per ora, non beneficiano di fondi per esaurimento delle risorse disponibili".

Di seguito, il riparto relativo alle domande finanziate (erano possibili 3 domande per ogni singolo ente) per un valore complessivo di 14.400.000 euro, suddiviso per provincia con l'ordine nella graduatoria di approvazione del progetto e indicazione del Comune, del Consorzio o della Comunità Montana beneficiario e del contributo assegnato.

BERGAMO (13 progetti, 3.825.424,35 euro)

Piazzatorre, 196.434,08 euro;
Parzanica, 317.247,28 euro;
Gromo, 400.000 euro;
Taleggio, 294.936,17 euro;
Dossena, 364.954,64 euro;
Fuipiano Valle Imagna, 283.665,96 euro;
Cassiglio, 187.938,67 euro;
Rovetta, 300.067,25 euro;
Consorzio Servizi Val Cavallina, 352.193,60 euro;
Lenna, 387.013,63 euro;
Corna Imagna, 96.717,74 euro;
Peia, 244.255,33 euro;
Comunità Montana di Scalve, 400.000 euro.

BRESCIA (5 progetti, 1.275.082,59 euro)

Paspardo, 211.762,96 euro;
Marmentino, 211.500 euro;
Edolo, 179.571,59 euro;
Gardone Riviera, 312.248,04 euro;
Barbariga, 360.000 euro.

COMO (5 progetti, 1.696.283,14 euro)

Garzeno, 265.914,34 euro;
Alserio, 356.452,92 euro;
Locate Varesino, 360.000 euro;
Alserio, 355.505,77 euro;
Alserio, 358.410,11 euro.


CREMONA (4 progetti, 1.390.661,82 euro)

Calvatone, 313.272,72 euro;
Casaletto Ceredano, 360.000 euro;
Izano, 360.000 euro;
Solarolo Rainerio, 357.389,10 euro.

LECCO (8 progetti, 2.007.726,12 euro)

Casargo, 114.037,02 euro;
Casargo, 96.276,97 euro;
Sirtori, 378.592,45 euro;
Cassina Valsassina, 187.676,87 euro;
Moggio, 292.907,99 euro;
Primaluna, 400.000 euro;
Primaluna, 400.000 euro;
Monte Marenzo, 138.234,82 euro.

MILANO (3 progetti, 647.356,37 euro)

Melzo, 166.170 euro;
Gorgonzola, 400.000 euro;
Vizzolo Predabissi, 81.186,37 euro.

MONZA E BRIANZA (3 progetti, 542.730,86 euro)

Besana in Brianza, 113.973,32 euro;
Besana in Brianza, 291.075,32 euro;
Cesano Maderno, 137.682,22 euro.

SONDRIO (8 progetti, 1.801.631,21 euro)

Aprica, 200.360,47 euro;
Albaredo per San Marco, 139.133,57 euro;
Aprica, 232.536,29 euro;
Colorina, 360.000 euro;
Aprica, 270.996,08 euro;
Tovo di Sant'Agata, 185.604,06 euro;
Caiolo, 219.500,73 euro;
Colorina, 193.500,01 euro.

VARESE (4 progetti, 1.213.103,54)

Induno Olona, 183.506,50 euro;
Arsago Seprio, 400.000 euro;
Casciago, 229.597,04 euro;
Arsago Seprio, 400.000 euro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2022 alle 17:48 sul giornale del 23 luglio 2022 - 107 letture

In questo articolo si parla di attualità, lombardia, regione lombardia, comunicato stampa, costi/energia/aumento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dhdh





logoEV